Osservate attentamente il design di questo attingitoio di impasto; si tratta di un oggetto fatto circa 7000 anni fa.

In questa breve sezione offerta gentilmente dalla famiglia Patrizi, ed in particolare dall’agriturismo Montelapuglia, desideriamo attirare la vostra attenzione su particolari ritrovamenti effettuati nella omonima “Grotta”.


I luoghi in cui ci troviamo sono  tuttora particolarmente suggestivi, il territorio Cerite come I Monti della Tolfa sono ancora molto selvaggi e presentano spesso scenari preistorici.

   

A destra uno degli scorci
presente nei dintorni del territorio cerite.

Per informazioni riguardo le escursioni inviate una mail
oppure telefonare
al 06-56.19.69.69

   

Nella cavità carsica della grotta che si apre sul Monte delle Fate nei pressi di Sasso di Furbara (Cerveteri) sono state ritrovate diverse tracce di vita umana, risalente all’età della pietra.

La grotta Patrizi esplorata tra il 1949 e il 1954, ha restituito oltre a vasi in ceramica d’impasto e lavorazioni su osso, i resti di quattro individui: un bambino, un giovane, una donna, ed un uomo.

Particolarmente interessente è la sepoltura rinvenuta in una delle sale. Un corpo adagiato su un fianco, in posizione leggermente flessa addossato alla parete rocciosa e delimitato da un muretto di pietre disposte a semicerchio.


Sotto il cranio erano state poste alcune piccole pietre e tre ossa di lepre
Il cranio presenta i segni di trapanazioni praticate nella calotta quando l'individuo era in vita
Queste ceramiche si distinguono per le forme e per la decorazione che eseguite sui boccali e i vasi con linee solcate o incise, sono disposte in modo da rispettare la ripartizione in aree risultanti dalla forma stessa dei pezzi. È attestato l’uso di colorazioni rosse che purtroppo spesso non hanno resistito al tempo. Tra le forme vascolari troviamo olle quadriansate, ciotole, attingitoi, boccali. Nel comprensorio dei Monti della Tolfa sono numerosi i siti che hanno restituito questa ceramica
Assistiamo in questo periodo ad una serie di innovazioni che modificano in maniera determinante gli insediamenti umani e le attività; è con il Neolitico che avviene l’introduzione dell’agricoltura e dell’allevamento, con la conseguente sedentarizzazione e la comparsa delle prime comunità di villaggio. Vengono fabbricati utensili in pietra levigata e strumenti per le attività agricole.

VqQuesta sezione è stata sviluppata grazie al contributo di:
u

Visita la vetrina del nostro sponsor
Presentate sia con link da homepage del portale che in guida storico-archeologica nelle mappe delle Vie Consolari, sono inserimenti personalizzati che hanno come obbiettivo la divulgazione di notizie di particolare interesse scientifico storico o naturalistico quali ritrovamenti archeologici importanti, scavi in atto o passati che abbiano comunque sensibilizzato la comunità scientifica internazionale, importanti edifici storici di archeologia industriale, ed infine nella sezione natura rappresentano un particolare sguardo su sentieri naturalistici consigliati per escursioni particolarmente suggestive a piedi o a cavallo.

Chiudi finestra

La riproduzione di testi e immagini presenti in questo speciale è assolutamente vietata.
Un sistema di ricerca sviluppato appositamente verifica costantemente sulla rete la presenza di codici firma nascosti nelle foto, disegni, ricostruzioni.

Copyright © 1998/2007 - Paul Sassine - Design Development